Verbale n. 2 del 23/03/2015

| Stampa |

L’anno duemilaquindici, il giorno 23 del mese di marzo, alle ore 19,30 presso la sede dell’Ente Morale “Confidenza Castallo Fratelli Onlus” in Teano, su convocazione diramata a mezzo e-mail dal Dr. Remo Pallisco su disposizione del Presidente, si è riunito il Cda per discutere e deliberare in merito ai seguenti argomenti: 1. Situazione economica e finanziaria della società. 2. Eventuali e varie. Alla seduta risultano: - Il C.d.A. : Dott. Maurizio SIMONE, Presidente ......PRESENTE.................. Rag. Marcellino IANNOTTA, V. Presidente ......PRESENTE.................. Dott. Roberto CORBO, Consigliere ..........Assente..................... - I Sindaci : Dott. Salvatore FATTORE, Presidente ...........PRESENTE..................... Dott. Giuseppe MICCO, Sindaco eff.o ...........PRESENTE...................... Dott. Alfredo TRABUCCO, Sindaco eff.o ...........PRESENTE..................... E’ assente giustificato l’arch. Mariano Nuzzo nella sua funzione di Direttore Tecnico. Partecipano alla seduta il Dr. Remo Pallisco con funzione di Segretario verbalizzante.

Il Presidente, constatata la presenza di due su tre componenti del Cda ed un componente del Collegio sindacale, dichiara valida la seduta ed apre i lavori. 1° Punto OdG: Socio Comune di Sessa Auruncamancato riscontro al Verbale Assemblea n.1 del 30.06.2014 e successive richieste. Il Presidente in via preliminare ricorda che nella seduta di Assemblea tenutasi nel mese di giugno 2014, in occasione della presentazione degli argomenti posti all’ordine del giorno, ebbe a segnalare ai sig.ri soci le cause della irrilevante attività gestionale svoltasi nell’anno 2013 nonché la impossibilità per il Cda di assicurare l’osservanza di alcun obbligo di legge in assenza della disponibilità di una, seppur minima, effettiva disponibilità di cassa. Per lo scopo venne approvata dall’assemblea, tra l’altro, una apposita deliberazione con la quale, sulla base di apposita comunicazione a farsi dal Sindaco di Sessa Aurunca in ordine alla quantificazione della propria quota La Soc. Laocoonte avrebbe rielaborata proporzionatamente la tabella contenente le quote di tutti gli altri soci. E più che mai evidente che in assenza di una adeguata disponibilità in termini di cassa non può essere assicurato alcun adempimento ancorchè obbligatorio per legge. La assegnazione di un contributo di carattere straordinario è un argomento da trattare in Consiglio Comunale. Il Presidente, quindi, riferisce che il Sindaco di Sessa Aurunca, quale rappresentante legale del Socio Comune, non ha ancora dato alcun riscontro alle richieste della società già indicate nel precedente verbale di Cda n. 1 del 27/02/2015 alla successiva nota prot. n. 3 del 3 marzo corrente anno. A fronte di tanto silenzio sono pervenute, invece, a mezzo PEC intestata al Segretario Comunale di Sessa A. richieste di specifiche notizie riguardanti la soc. Progetto Laocoonte S.c.p.a. invocando due specifici articoli di norme legislative dirette a disciplinare i doveri e gli obblighi delle Amministrazioni Comunali. Questa società ha comunque riscontrato le predette Pec del Segretario comunale indicando il sito ufficiale della società nel quale erano stati pubblicati tutti gli atti e, ai fini collaborativi, ha anche allegato la copia degli atti societari contenenti i dati richiesti. Per completezza deve essere anche sottolineato che i dati forniti al segretario sono anche regolarmente depositati alla Camera di Commercio di Caserta. A tal proposito va precisato che la società è regolarmente intestataria di una Pec a norma di legge per cui tutta la posta viene ricevuta ed inviata dalla medesima società. Va anche sottolineato che la medesima società, nella persona del legale rappresentante pro-tempore, ha sempre garantito e continua a garantire il diritto di accesso a tutti gli atti e documenti societari, diritto che può essere esercitato solo ed unicamente dal socio ovvero dal suo rappresentante legale. A tal proposito non è superfluo ricordare che la sede sociale è, per Statuto, presso i locali comunali di P.za Castello per cui è sufficiente che il rappresentante legale del Comune di Sessa A. faccia apposita richiesta di accesso indicando gli atti da visionare e la persona formalmente delegata. Il Presidente a tal proposito riferisce, infatti, che prima ancora della introduzione della uova normativa relativa ai controlli sulle società partecipate non quotate di cui all’art. 147-quater del D.Lgs 267/2000 (applicabile nella fattispecie a decorrere dal 2015 e di cui, peraltro, non è dato di conoscere l’esistenza delle condizioni prescritte dai commi 1 , 2 e 3) il potere di vigilanza e controllo era ed è tuttora esercitabile da ogni singolo socio ai sensi delle norme dello Statuto societario, del Codice civile e delle disposizioni legislative che disciplinano le società di capitale. Parrebbe che tale tipologia di controllo non sia mai stata esercitata. Non può comunque non osservarsi che le disposizione contenute nell’art 147 quater del DLgs 267/2000 impongono agli Enti locali di definire ,” secondo la propria autonomia organizzativa, un sistema di controlli sulle società non quotate, partecipate dallo stesso ente locale” individuando anche “le strutture proprie dell'ente locale, che ne sono responsabili”. Il Comune di Sessa, in quanto socio, tra l’altro con il con maggior numero di azioni rispetto agli altri soci, non può paventare l’applicazione della norma di cui al comma 4 dell’art. 22 del D.Lgs 33/2013 in quanto questa società ha, da sempre, pubblicato in maniera completa, tenendola aggiornata alla data, tutti gli atti della società. Tanto premesso va soprattutto rimarcato che la società sta rischiando lo scioglimento a causa della mancata comunicazione da parte del Comune capofila di Sessa Aurunca in ordine alla misura della propria quota sulla base della quale il Presidente del Cda elaborerà le quote degli altri Comuni sulla base della percentuale di partecipazione al capitale sociale.” Il Presidente ricorda anche che non si è tenuta l’assemblea dei soci programmata nello scorso mese di febbraio in quanto il Comune di Sessa non ha dato alcun riscontro alla richiesta di disponibilità di locale presentata con prot. n. 1 del 27/01/2015. Il Consiglio di Amministrazione Udito quanto riferito dal Presidente; apre un breve dibattito sulle azioni da intraprendere per assicurare la sopravvivenza della società e addiviene alla conclusione che è opportuno mettere in mora il Sindaco del Comune di Sessa Aurunca diffidandolo in via extragiudiziaria affinchè lo stesso comunichi entro un ristretto termine di tempo se e quale è la quota della contribuzione straordinaria che il Comune di Sessa Aurunca intende assegnare alla soc. “Progetto Laocoonte S.c.p.a.”. Sarà, quindi, cura della società di informare gli altri Comuni partecipanti affinchè questi provvedano ciascuno per la parte di propria competenza. Quindi, su proposta del medesimo Cda, con voti unanimemente espressi DELIBERA (n. 3/2015) Di dare mandato, come in effetti mandato e senza necessità di alcun ulteriore atto del Cda, al Presidente del Cda di conferire apposito incarico a legale di fiducia, disponibile a provvedere a titolo gratuito, a mettere formalmente in mora e diffidare in via extragiudiziaria il Sindaco del Comune di Sessa Aurunca finalizzato alla acquisizione della comunicazione della misura della quota del contributo straordinario erogabile dal Comune di Sessa Aurunca giusto impegno assunto dal medesimo Sindaco nella seduta di Assemblea dei soci di cui al verbale n. 1 del 30 giugno 2014. Si passa quindi al 2° Punto OdG: “Eventuali e varie”. Interviene Il Dot. Alfredo Trabucco, componente effettivo del Collegio Sindacale con attribuzione anche di revisione contabile, il quale fa presente che, dato il perdurare della situazione di crisi finanziaria e di cassa provvederà ad inoltrare al Presidente del Cda la propria formale richiesta di liquidazione delle competenze maturate sulla base dei compensi stabiliti dall’assemblea dei soci, Precisa inoltre che, in caso di mancata liquidazione provvederà ad agire per il recupero coattivo dei propri crediti. Nessun altro chiede di intervenire per cui non avendo altro da discutere, la seduta è sciolta alle ore 20,20 dopo aver redatto, letto, approvato e sottoscritto il presente verbale che si compone di n. 2 fogli in 3 pagine dattiloscritte. Il Collegio fa propria la richiesta del Sindaco Dr. Trabucco. F.to Il Segretario Verbalizzante Dr. Remo Pallisco ....................f.to........................... Il Presidente del C.d.A. Dott. Maurizio Simone .............................f.to............................ Il Vice Presidente del C.d.A. Rag. Marcellino Iannotta ................... f.to............................ Il Presidente del Colegio Sindacale Dott. Salvatore Fattore .......... f.to............................ Il Sindaco effettivo Dott. Giuseppe Micco ................................... f.to............................ Il Sindaco effettivo Dott. Alfredo Trabucco ................................. f.to............................