Verbale n. 4 del 07/04/2011

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDF | Stampa | E-mail

L’anno duemilaundiciil giorno sette  del mese di aprile, alle ore 16,30,  presso la sede sociale in Sessa Aurunca, su convocazione del Presidente del Cda, notificata verbalmente a tutti i presenti, si è riunito il Cda per discutere e deliberare in merito ai seguenti argomenti.:

1.     Comunicazioni del Presidente.

2.     Bilancio di esercizio 2010 - Provvedimenti.

3.     Eventuali e varie.

 

Sono presenti:

- Il C.d.a. nelle persone di:   Prof. Elio Meschinelli, Presidente

                                             DottAdriano De Monaco, vice-presidente

                                             DottMarcellino Iannotta, componente

- I Sindaci nelle persone diDott. Salvatore Fattore, Presidente

                                       Dott.ssa Maria Antonietta Maciariello, Sindaco effettivo.

                                       Dott. Vittorio Di Caprio, Sindaco effettivo

Partecipano alla seduta il Dr. Remo Pallisco e l’arch. Mariano Nuzzo per obbligo contrattuale, nonché il Dr. Graziano, commercialista, incaricato di tenere la contabilità della Soc. Progetto Laoocoonte Scpa-

Il Presidente, constatata la presenza di tutti i componenti del Cda e del Collegio Sindacale, dichiara valida la seduta ed apre i lavori

punto all’ardine del Giorno

“Comunicazione del Presidente

    Il Presidente comunica agli intervenuti l’esito dell’incontro tenutosi presso l’Ufficio dell’Architetto Ranauro, Capo Servizio del Settore 3, dell’Area generale di coordinamento Turismo e Beni culturali della Regione Campania.

    L’incontro, fissato per il tramite dell’Architetto Mariano Nuzzo e del Dottor Remo Pallisco, aveva lo scopo di accelerare, a fronte di una richiesta opportunamente formalizzata in data 26 gennaio 2011, prot. n. 2, la erogazione, ai sensi della Legge Regionale n. 2, del 21 gennaio 2010, comma 48, dell’anticipo relativo al finanziamento di € 1.000.000,00, assegnato con D.Dirigenziale n. 379 del 30 12 2010 dal Dirigente dell’Area Generale  di Coordinamento, Settore 13, Dott. Ilva Pizzorno.

    L’Architetto Ranauro, ad esplicita richiesta, ha dichiarato di non poter intervenire se non a consuntivo, esigendosi la certificazione della spesa sostenuta a monte della erogazione di qualsiasi contributo.

    La dichiarazione del Responsabile dell’Ufficio rischia di ulteriormente penalizzare, in termini di tempi di attuazione, l’itinerario operativo già fortemente rallentato per indisponibilità di risorse, anche connesse, sia pure per valori di modestissima caratura, al ritardo con cui i Comuni consorziati accennano a voler liberare le quote sottoscritte all’atto della costituzione della Scpa.

    Risulterebbero in qualche modo compromesse, non disponendo la Scpa di un capitale di esercizio, anche le attività preliminari, quali quelle di allestimento di una sede operativa da fornire di strumentazione tecnologica adeguata e di softwer specialistico per la progettazione.

    Sarebbero del pari rese impraticabili le operazioni miranti alla strutturazione di un primo nucleo dell’organico della Società, come, peraltro, il conferimento di incarichi puntuali ed occasionali a consulenti tecnici.

    Sarebbe insomma condizionato, e in qualche modo vanificato il tentativo strutturale di avviare il conseguimento, sia pure in quote, dell’ampio e diversificato oggetto sociale.

    Quanto alla presentazione da parte dell’arch Nuzzo della proposta del bando per l’assegnazione delle borse di studio, si sottolinea la impossibilità di assumere impegni che non siano strettamente riconducibili a spese di funzionamento, le uniche cui sia possibile provvedere con la posta resa disponibile dalla Regione Camoania.

    L’argomento potrà essere opportunamente ridiscusso non appena la Scpa disporrà di finanziamenti utilizzabili allo scopo.

punto all’ordine del Giorno

“Bilancio di esercizio 2010 – Provvedimenti”

    Il Presidente riferisce che l’art 2364 del Codice civile stabilisce, tra l’altro, che l’assemblea ordinaria approva il bilancio (art. 2432 e seguenti) e che la medesima assemblea ordinaria deve essere convocata almeno una volta all’anno, entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio sociale, e prevede  che l’Atto costitutivo possa  stabilire un termine maggiore, non superiore in ogni caso a sei mesi, quando particolari esigenze lo richiedano.

    L’art. 12 dello statuto societario, approvato in data 21/12/2009, unitamente all’ atto costitutivo, presso il notaio dott. Luigi Sorgenti degli Uberti, stabilisce che l’assemblea ordinaria deve essere convocata almeno una volta all’anno, per l’approvazione del bilancio, entro centoventi giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale, ovvero entro centoottanta giorni qualora particolari esigenze relative alla struttura ed all’oggetto della società lo richiedano: in quest’ultimo caso peraltro il consiglio di amministrazione deve segnalare nella sua relazione sulla gestione (o nella nota integrativa di bilancio, redatta in forma abbreviata) le ragioni della dilazione.

    A tal proposito il Presidente ricorda che, per il raggiungimento dei fini di cui all’oggetto sociale, nello scorso esercizio sociale è stata presentata alla Regione Campania una apposita istanza di finanziamento, destinato proprio alle necessità gestionali della società, nel  momento della  creazione delle strutture operative e dell’avvio delle attività di ricerca e di progettazione.

     Il Presidente ricorda ancora che solo alla fine del mese di gennaio, dopo le pubblicazioni sul BURC degli atti gestionali della Giunta Regionale della Campania e del Dirigente Competente per materia (Decreto Dirigenziale n. 379 del 30/12/2010 – AGC 13 – Sett. 3), si è avuta notizia dell’avvenuta formale assunzione dell’impegno di spesa per  € 1.000.000,00 in favore della soc. “Progetto Laocoonte Scpa”.  La definizione dell’assegnazione del contributo stesso veniva rinviata ad un successivo provvedi-mento (vedasi punto 3 del dispositivo del Decr.Dir.).

    Di qui è sorta la necessità di dover chiarire con l’Ente Regione la portata del punto 3 del dispositivo del citato decreto. Solo a seguito di incontro di cui è stato riferito nella p comunicazione di cui al precedente punto 1 dell’o.d.g., la Regione ha confermato la esistenza dell’impegno di spesa con la precisazione che la erogazione del contributo avverrà sulla base di rendiconti presentati anche  periodicamente.

Per le predette ragioni si ritiene di dover dilazionare l’approvazione del Bilancio 2010 da parte dell’Assemblea Ordinaria.

    Il Cda, prende atto della  relazione del Presidente e, con voti unanimi palesemente espressi,

DELIBERA

   -di approvare, come in effetti approva, la relazione del Presidente e di convocare, con provvedimento successivo, l’assemblea ordinaria per l’approvazione del bilancio relativo all’esercizio sociale 2010, nei limiti dei 180 giorni dal 31/12/2010;

   -di stabilire che il Dr. Graziano, presente alla odierna seduta nella funzione di incaricato della tenuta della contabilità della società, inserisca nella nota integrativa al bilancio le sopra riportate  ragioni del ricorso alla dilazione dei termini per la convocazione dell’assemblea ordinaria e presenti al Cda tutti gli atti per l’approvazione del bilancio entro il 14 p.v.;

   -di auto convocare il Cda nella intera composizione odierna e senza la necessità di ulteriore avviso  per il giorno 14/04/2011 alle ore 16,30 per la discussione del seguente ordine del giorno:

1.      Comunicazioni del Presidente;

2.      Esame ed approvazione della relazione al bilancio dell’esercizio sociale 2010 unitamente agli atti prescritti dagli artt.  2432 e seguenti del c.c.;

3.      Convocazione dell’assemblea ordinaria  con definizione dell’o.g.;

4.      Eventuali e varie.

Il Cda, con separata votazione anch’essa unanime, delibera di dare immediata esecuzione al presente deliberato stante l’urgenza.

   Non avendo altro da discutere, la seduta è sciolta alle ore 19,30  dopo aver redatto, letto, approvato e sottoscritto il presente verbale che si compone di n. 2 fogli in  3 pagine scritte,

   Il Segretario Verbalizzante    Dr Remo Pallisco………f.to…………….                                        

                                 Consiglio di Amministrazione

Il Presidente. Prof. Elio Meschinelli ……………F.to…..……...…

Il Vice Presidente  Dott. Adriano De Monaco ……F.to………….

Il Consigliere Dott. Marcellino Iannotta …………F.to…………..

        Il Collegio Sindacale

Il Presidente del Dott.   FATTORE   Salvatore ……F.to....……….

Il Sindaco Eff. Dott.ssa   MACIARIELLO   M.A. ….F.to..........…

Il Sindaco Eff. DI CAPRIO  V. ………………F.to…....…………

             

                    Il Segretari Verbalizzante                                           IL Presidente

                            Dr.Remo Pallisco                                         Prof. Elio Meschinelli