Verbale n. 1 del 19/05/2011

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDF | Stampa | E-mail

  L’anno duemilaundici, Il giorno diciannove del mese di maggio, alle ore 17,35, presso la sede in piazza Castello di Sessa Aurunca, su regolare avviso pubblicato in G.U. della Repubblica n. 46 del 23/04/2011, parte seconda, e diramato a mezzo Racc. AR dal Presidente, si è riunita l’Assemblea dei soci per discutere e deliberare in merito al seguente ordine del giorno:

1.    Approvazione verbale seduta precedente;

2.    Comunicazioni del Presidente;

3.    Approvazione Bilancio di esercizio alk 31/12/2010;

4.    Eventuali e varie

 

Sono presenti:

- Il C.d.a. nelle persone di:   Prof. Elio Meschinelli, Presidente

                                             DottAdriano De Monaco, componente

                                             Sig.  Marcellino Iannotta, componente

- I Sindaci nelle persone di: Rag. Salvatore Fattore, Presidente

                                              Dott. M.Antonietta Maciariello,Sindaco Effettivo

                                              Dott. Vittorio Di Caprio, Sindaco effettivo

   Partecipano alla seduta il Dr. Remo Pallisco e l’arch. Mariano Nuzzo per obbligo contrattuale rispettivamente di prestatore d’opera intellettuale e di opera professionale.

   Il Presidente del Cda, ai sensi dell’art. 16 dello Statuto, assume la presidenza dell’Assemblea.

   Il Dott. Remo Pallisco, designato allo svolgimento delle funzioni di Segretario verbalizzante della seduta odierna, procede, per appello nominalealla rilevazione delle presenze così come risulta nella  seguente tabella:

Sono le ore 16,25

   Hanno risposto all’appello, per un totale di n. 57.386 azioni, pari al 61,42% del Capitale sociale, i seguenti n. 6 soci:

1.    Comune di Sessa Aurunca, nella persona del delegato del Sindaco, Dott. Tommaso Di Palo, per un numero di 22.860 azioni, per un totale di Euro 30.632,40,  pari al   24,317  % del capitale sociale;

2.    Comune di Teano, nella persona del delegato del Sindaco , Assessore Francesco Palmiero,per un numero di 13.014 azioni, per un totale di Euro 17.438,76, pari al 13,843 % del capitale sociale;

3.    Comune di Piedimonte Matese, nella persona del delegato del Sindaco, Sig. Fragola Antonello, per un numero di 11.462 azioni, per un totale di Euro 15.359,08,  pari al  12,192  % del capitale sociale;

4.    Comune di Pietramelara nella persona del delegato del Sindaco, Sig. Avv. Francesco Bucciero,per un numero di 4.454 azioni, per un totale di Euro 5.968,36,  pari al 4,738 % del capitale sociale;

5.    Comune di Gioia Sannitica, nella persona del delegato del Sindaco, Sig. Fragola Antonello, per un numero di 3.697 azioni, per un totale di Euro 4.953,98,  pari al 3,933 % del capitale sociale;

6.    Comune di San Potito Sannitico, nella persona del delegato del Sindaco, Sig. Fragola Antonello, per un numero di 1.899 azioni, per un totale di Euro 2.544,66, pari al 2,020 % del capitale sociale;

   Non hanno risposto all’appello, per un totale di n. 36.624 azioni, pari al 38,958.% del Capitale sociale, i seguenti n. 10 soci:

1.    Comune di Carinola, per un numero di 8.092  azioni, per un totale di Euro 10.843,28 pari al 8,608 % del capitale sociale

2.      Comune di Francolise, per un numero di 4.846 azioni, per un totale di Euro 6.493,64  pari al 5,155  % del capitale sociale;

3.    Comune di Calvi Risorta per un numero di 5.857 azioni, per un totale di Euro 7.848,38, pari al 6,230 % del capitale sociale;

4.      Comune di Rocca d'Evandro, nella persona del Sindaco pro tempore, Sig Dr. Angelo Marrocco, per un numero di 3.719 azioni, per un totale di Euro 4.983,46, pari al 3,956 % del capitale sociale;

5.    Comune di Alvignano per un numero di 4.951 azioni, per un totale di Euro 6.634,34, pari al 5,266 % del capitale sociale;

6.    Comune di Roccamonfina per un numero di 3.808 azioni, per un totale di Euro 5.102,72,  pari al 4,051 % del capitale sociale;

7.      Comune di Conca della Campania  per un numero di 1.119 azioni, per un totale di Euro 1.500,00, pari al 1,190 % del capitale sociale;

8.      Comune di Castello del Matese per un numero di 1.476 azioni, per un totale di Euro 1.977,84, pari al 1,570 % del capitale sociale;

9.       Comune di Prata Sannita,per un numero di 1.699 azioni, per un totale di Euro 2.276,66, pari al1,807 % del capitale sociale;

10.  Comune di San Gregorio Matese, per un numero di 1.057 azioni, per un totale di Euro 1.416,38, pari al 1,124 % del capitale sociale;

Il Presidente

-          visto che sono presenti all’appello n. 6 soci, come innanzi elencati, per complessive 57.386 azioni, pari al 61,42% ;

-         visto che, ai sensi dell’art 15 dello Statuto, sono state presentate ed acquisite agli atti le seguenti deleghe scritte:

1 Comune di Sessa Aurunca

2 Comune di Piedimonte Matese

3 Comune di Teano

4 Comune di Gioia Sannitica

5 Comune di San Potito Sannitico;

-          visto che sono assenti all’appello n. 10 soci  come innanzi indicati per complessive n. 36.624 azioni, pari al 38,958.% del Capitale sociale ;

 

-          constatata la regolare costituzione dell’Assemblea ai sensi dell’art 15 dello Statuto;

Dichiara

valida la seduta edà inizio ai lavori.

 

   Il Presidente rivolge, a nome dell’intero Cda, un saluto cordiale a tutti gli intervenuti e pone subito in discussione il

puntoall’Odg:

 

Approvazione verbale della seduta precedente

 

   Il Presidente sottopone all’assemblea l’approvare il verbale n. 3 della precedente seduta del 13/12/2010 e ne integrale lettura.

  Nessuno chiede di intervenire pertanto il Presidente pone ai voti l’approvazione del predetto verbale.

   L’Assemblea dei soci, con voti unanimi dei presenti espressi per alzata di mano per un totale di n. 57.386 azioni, pari al 61,42% del Capitale sociale,

 

Delibera

      N.1/2011

di approvare, come in effetti approva, il verbale n. 3 del 13/12/2010 relativo alla  precedente seduta 13 dicenbre 2010 nel testo letto dal Presidente.

 

puntoall’Odg:

   Sono le ore 18,30 entra:Comune di Conca della Campania nella persona del Sindaco pro tempore, Sig Amerigo Di Salvo,  per un numero di 1.119 azioni, per un totale di Euro 1.500,00, pari al 1,190 % del capitale sociale.

   Allo stato i presenti e votanti sono n, 7 soci per complessive n. 58.505 azioni per un totale di € 78.396,70 pari al 62,233% del Capitale sociale-

   Gli assenti sono n. 9 soci per un totale di € 45.576,70 pai al 35.505% del capitale sociale.

Comunicazione del Presidente

              L'attività  gestionale  svolta dalla Società Consortile di Comuni, esordisce il Presidente, limitata, quanto ad eventi che comportano oneri finanziari, alla sola costituzione (data di iscrizione della s.c.p.a. 2 febbraio 2010), alla predisposizione di tutti gli atti documentali obbligatoriamente prescritti dalla normativa, finalizzati al minimo strutturale per l’avvio delle attività sociali, attende di essere corroborata dalla concreta elargizione del contributo regionale di cui alla delibera di G.R  e al D. dirigenziale di seguito citati.

               La Società consortile, infatti, in questa fase iniziale, durata troppo a lungo, senza alcuna concreta possibilità di accelerazione che non sia stata esperita, attraverso la efficace operatività del consigliere Regionale Gennaro Oliviero, non disponeva di alcuna risorsa finanziaria che non fosse riconducibile al modesto capitale sociale, peraltro non ancora interamente versato (su € 125,973,94 sottoscritto, risultano ancora non conferiti € 16.665,92).

              Il Cda ha comunque opportunamente deliberato, per consentire un avvio ragionevole delle attività di programmazione e di gestione, la stipula di contratti di fornitura di opera intellettuale e professionale con due professionisti che avevano lavorato alacremente alla costituzione della Laocoonte.

              E’ risultato perciò possibile arrivare, come gli intervenuti ricorderanno, alla prima convocazione dell’Assemblea dei Soci disponendo di una congrua documentazione, posta a base di un articolato programma di intervento sull’intero territorio dei sedici Comuni associati.

              La carenza di concrete disponibilità finanziarie non ha mancato, tuttavia, di indurre un sensibile, consistente rallentamento dell’attività gestionale, risultando impossibile assumere personale tecnico per la progettazione e affrontare le spese in conto capitale per una dotazione di specifiche attrezzature informatiche destinate ad allestire un complesso operativo efficace.

              Pare peraltro opportuno sottolineare la concreta  impossibilità di procedere al pagamento di spese già maturate, impegni che potranno essere onorati solo in presenza di effettiva e concreta disponibilità di cassa

              Ricorda che per il raggiungimento dei fini di cui all’oggetto sociale, nello scorso esercizio era stata a suo tempo presentata alla Regione Campania una apposita istanza di finanziamento, destinato proprio alle necessità gestionali della società nei primi esercizi finanziari, per la  creazione delle strutture operative e l’avvio delle attività sociali

              Il Presidente ricorda ancora che, solo alla fine del mese di gennaio del corrente anno, dopo la pubblicazione sul BURC degli atti gestionali della Giunta Regionale della Campania e del Dirigente Competente per materia (Decreto Dirigenziale n. 379 del 30/12/2010 – AGC 13 – Sett. 3), si è avuta notizia dell’avvenuta formale assunzione dell’impegno di spesa di € 1.000.000,00 in favore della soc. “Progetto Laocoonte Scpa”, con la precisazione che la definizione dell’assegna-zione del contributo stesso veniva rinviata ad un successivo provvedimento (vedasi punto 3 del dispositivo del Decr.Dir.).

               Di qui è sorta la necessità di dover chiarire con l’ente Regione la portata del punto 3 del dispositivo del citato decreto.

              La Regione Campania ha confermato l’esistenza dell’impegno di spesa con la precisazione che la erogazione del contributo avverrà sulla base di periodici, formali rendiconti di spesa.

              Nel corso dell’esercizio finanziario 2010, giova ribadire, si è comunque potuto procedere allaorganizzazione dei programmi di intervento, conseguente all’analisi ed allo studio di sedimenti monumentali ed archeologici su tutto il territorio di pertinenza dei Comuni associati.

              Si è altresì provveduto alla completa ricognizione del parco progetti di ciascuna delle Amministrazioni consorziate, per la realizzazione previa  di una banca dati, indispensabile per la progettazione di interventi coordinati che esaltino le sinergie  un avviso pubblico di selezione per l’affidamento dell’incarico di Responsabile  del Settore Tecnico, in vista della possibilità di gestire a breve una formale procedura di selezione per l’assunzione con contratto a termine di tre architetti ed un ingegnere, da impiegare nella progettazione in house degli eventi prefigurati nel programma a suo tempo approvato dall’ Assemblea dei soci.

              Quanto alla procedura in parola, che, con riferimento al testo unico degli Enti Locali, dovrebbe prevedere l’espletamento di tre prove scritte e di tre prove orali, è intenzione del Cda esperire la possibilità, previo confronto con i Segretari Provinciali dei Sindacati, di procedere alla redazione di un regolamento che contempli la possibilità di gestire, in considerazione della breve durata degli incarichi da conferire, di durata semestrale, salvo proroga, concorsi per soli titoli, curriculum vitae, con ampio riferimento ad esperienze professionali qualificanti, e colloquio.

              Con riferimento all'evoluzione prevedibile della gestione, si precisa, quindi, che per l’esercizio 2011 si prevede un discreto sviluppo nella gestione di parte corrente, finalizzata soprattutto a costruire un assetto  organizzativo rispondente alle esigenze operative della società.

              Tanto grazie al finanziamento ottenuto dalla Regione Campania, anche se, al momento, la erogazione  si prevede continuerà ad avvenire solo in base a periodiche rendicontazioni.

 L’assemblea prende atto della comunicazione

 

Si passa alla discussione del punto 3 all’Odg:

“Approvazione Bilancio di esercizio al 31/12/2010”

    Il Presidente da lettura della proposta adottata dal Cda con deliberazione n.9 nella seduta del 14/04/2011 e che qui viene trascritta come  :

Estratto del  Verbale del Cda n. 5 del 14/04/2011

    L’anno duemilaundiciil giorno quattordici  del mese di aprile, alle ore 16,30  presso la sede sociale in Sessa Aurunca, su auto convocazione fatta nella precedente seduta del del 07/04/2011 e notificata verbalmente a tutti i presenti, si è riunito il Cda per discutere e deliberare in merito ai seguenti argomenti, definiti  nella precedente seduta e che sono:

1.      Comunicazioni del Presidente;

2.      Esame ed approvazione della relazione al bilancio dell’esercizio sociale 2010 unitamente agli atti prescritti dagli artt.  2432 e seguenti del c.c.;

3.      Convocazione dell’assemblea ordinaria  con definizione dell’o.g.;

4.      Eventuali e varie.

Sono presenti:

- Il C.d.a. nelle persone di:   Prof. Elio Meschinelli, Presidente

                                             DottAdriano De Monaco, vice-presidente

                                             DottMarcellino Iannotta, componente

- I Sindaci nelle persone di: Dott.ssa Maria Antonietta Maciariello, Sindaco effettivo.

                                       Dott. Vittorio Di Caprio, Sindaco effettivo

    Assente giustificato:  Dott. Salvatore Fattore, Presidente

Partecipano alla seduta il Dr. Remo Pallisco e l’arch. Mariano Nuzzo per obbligo contrattuale, nonché il Dr. Graziano, commercialista incaricato di tenere la contabilità della Soc. Progetto Laocoonte Scpa-

Il Presidente, constatata la presenza di tutti i componenti del Cda e del Collegio Sindacale, dichiara valida la seduta ed apre i lavori

punto all’ardine del Giorno

Omissis .......................................

punto all’ordine del Giorno

“Esame ed approvazione della relazione al bilancio dell’esercizio sociale 2010 unitamente agli atti prescritti dagli artt.  2432 e seguenti del c.c.”

Il Presidente riferisce che l’art.  2423 del codice civile stabilisce che gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito dallo stato patrimoniale, dal conto economico e dalla nota integrativa. Gli articoli successivi definiscono principi, contenuti e modalità di redazione dei predetti documenti contabili. In particolare l’art 2428 impone agli amministratori di corredare il bilancio con una relazione sulla situazione della società e sull’andamento della gestione, indicando anche i particolari argomenti da trattare. Nella medesima relazione deve essere riportata la ragione per la quale è stato differito il termine per la convocazione dell’assemblea ordinaria.

Il Presidente riferisce inoltre che il Dr. Graziano ha presentato gli elaborati contabili relativi al bilancio dell’esercizio finanziario chiuso al 31/12/2010 , costituiti dal conto del patrimonio, conto economico e nota integrativa.

Il Presidente invita il Dr. Graziano ad illustrare i dati contabili esposti nei predetti documenti contabili.

Il Dr Graziano illustra brevemente l’aspetto meramente contabile dello Stato patrimoniale, del Conto economico e della Nota integrativa elaborati in base alle indicazioni ed alla documentazione contabile ricevuta dalla società.

Il Presidente riprende la parola e comunica di aver elaborato, ai sensi dell’art.2428 del cc, la proposta di  relazione sulla gestione, illustrandone il contenuto.

Nessuno chiede di intervenire per cui il presidente pone all’approvazione del Cda gli elaborati relativi al bilancio 2010 e la relazione sulla gestione 2010.

Il Consiglio di Amministrazione

Udita la relazione del Presidente;

esaminata gli elaborati contabili specificati in premessa;

vista la proposta di relazione sulla gestione 2010;

con voti unanimi dei presenti, palesemente espressi,

DELIBERA

n. 9/2011

Di approvare, come in effetti approva, il bilancio dell’esercizio 2010 costituito dallo Stato patrimoniale, dal conto economico e dalla nota integrativa che qui si intendono integralmente trascritti e che di seguito si accludono in  allegati rispettivamente a) e b) quali parti integranti e sostanziali del presente provvedimento;

di approvare, come in effetti approva, la Relazione sulla gestione 2010 che qui si intende integralmente trascritta e che si acclude  qui di seguito in allegato c) quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.

di trasmettere il presente atto, unitamente ai suoi allegati, al collegio dei sindaci per la redazione della relazione di cui all’art 2429 del codice civile e art. 23 dello statuto sociale .

 

Il Cda, con separata votazione anch’essa unanime, delibera di dare immediata esecuzione al presente deliberato stante l’urgenza.

Sul presente argomento intervengono:

- il Delegato del Comune di Pietramelara, Avv. Francesco Bucciero e suggerisce che gli atti e le proposte di deliberazioni da discutersi nelle prossime assemblee della società siano messi a disposizione dei singoli soci in apposita area del sito internet della società con accesso riservato solo agli aventi diritto. Così facendo si mettono in condizione tutti i soci di approfondire, ciascuno  presso la propria sede o anche presso il proprio domicilio, gli argomenti da trattare e, quindi, esprimere compiutamente e con cognizione di causa il proprio voto.

- Il Sindaco del Comune di Conca della Campania condivide quanto suggerito dal rappresentante del Comune di Pietramelara ed aggiunge che se la società ha problemi di sede il Comune di Conca della Campania è disponibilissimo a mettere a disposizione della società una sede idonea in maniera del tutto gratuita. A tal proposito riferisce, infatti, che nei giorni scorsi si è recato presso la solita sede del Comune di Sessa Aurunca ma che non ha avuto modo di poter consultare gli atti.

 Il Presidente ringrazia i predetti soci per la loro disponibilità ed assicura che , in occasione delle future assemblee, verranno inseriti, in apposita area riservata del Sito Progetto laocoonte, tutti gli atti e le proposta da discutere nbelle stesse assemblee nella stessa data di invio delle convocazioni.  

  Il Presidente, non avendo altri chiesto di intervenire sull’argomento,  pone in votazione la Proposta  la proposta di deliberazione di cui alla delibera di Cda n. 9/2011, nel testo.

Eseguita la votazione si ottengono i seguenti risultati:

Soci presenti e votanti: n. 7 pari  a n. 58.505 azioni – 62,23 % del Capitale sociale

Voti Favorevoli: n. 5 pari a n. 52.932 azioni – 90,47% dei presenti - riferite ai Comuni di Sessa Aurunca, di Teano, di Piedimonte Matese, dio Gioia Sannitica e di San Potito Sannitico;

Voti Astenuti : n. 2 pari a n. 5.573 azioni – 9,53% dei presenti - riferite ai Comuni di Pietramelara e Comune di Conca della Campania) con le seguenti dichiarazione di voto :

        -Rappresentante del Comune di Pietramelara: Innanzitutto non tutte le voci esposte nel bilancio, sia pure redatto nel rispetto della normativa in materia e con la relazione favorevole  dei Revisori legali, sono ben chiare al lettore non esperto in materia contabile. Sarebbe stato molto utile che, almeno per le voci più consistenti, il bilancio fosse stato accompagnato da una documentazione esplicativa delle specifiche componenti delle poste in esso esposte sotto denominazioni di carattere generale quali ad esempio immobilizzazioni  o debiti verso fornitori e così via. Alla predetta poca chiarezza va aggiunto il  limitatissimo tempo avuto a disposizione per esaminare gli atti relativi al Bilancio dell’esercizio finanziario 2010. A tanto devo anche aggiungere  che nel bilancio in argomento sono state sicuramente inserite le poste che derivano dalla deliberazione n. 9/2010 di cui al verbale n. 3 approvata dall’Assemblea del 13/12/2010 alla quale ho espresso voto contrario.

        -Sindaco di Conca della Campania: mi associo alla dichiarazione del rappresentante del Comune di Pietramelara e mi astengo precisando che, per le ragioni già da me precedentemente esposte,  non ho potuto approfondire l’esame degli atti, peraltro poco leggibili dai non competenti in contabilità. L’astensione del voto è dovuta anche per coerenza con la votazione da me motivatamente espressa in sede di approvazione della deliberazione n. 3 adottata dall’assemblea nella seduta del 13/12/2010. Nel bilancio, infatti è riportata una debitoria della società verso gli amministratori riferita alla gestione dell’esercizio finanziario 2010.

 

Voti Contrari: nessuno;

L’Assemblea

vista la proposta di deliberazione presentata dal Cda con propria deliberazione n. 9     del 14/04/2011  - verbale 5/11 del Cda -   relativa all’approvazione del bilancio 2010;

visti gli allegati alla predetta deliberazione  contrassegnati dalle lettere a), b) e c);

vista la relazione dell’organo di revisione contabile allegato n. 1);

con la votazione innanzi riportata,

DELIBERA

    n.2/2011

1- di darsi atto della Relazione del Collegio Sindacale /Revisori Legali di cui al verbale n. 6 del 18/04/2011 di cui all’allegato n. 1);

2 - di approvare, come in effetti approva, Il bilancio al 31/12/2010 in allegato a);

3 – di approvare, come in effetti approva, la nota integrativa al bilancio 2010 in  all’allegato b);

4 – di approvare, come in effetti mapprova, la relazione sulla gestione in  all’allegato c);

 

 

Si passa al 5° punto all’o.d.g:

Eventuali e Varie

    Il Presidente chiede se vi sono argomenti che i soci intendono trattare nel presente punto all’O.d.g.

   Non avendo altro da discutere il Presidente dichiara chiusi i lavori e scioglie l’Assemblea. Sono le ore 19,45. Del che è verbale.

 

 

Il Segretario Verbalizzante                                  Il Presidente dell’Assemblea

     Dott. Remo Pallisco                                             Prof. Elio Meschinelli